SOSPESO LO SCIOPERO DELLA SANITA' PRIVATA: si sono riaperte le trattative per il rinnovo del contratto atteso da 13 anni!

Pubblicato Martedì, 17 Settembre 2019 19:41

SOSPESO LO SCIOPERO DELLA SANITA' PRIVATA: gli operatori attendono il rinnovo da ben 13 anni!

REVOCATO ANCHE IL PRESIDIO DAVANTI ALLA PREFETTURA DI PAVIA

Riaperta la trattativa per il rinnovo del CCNL Sanità Privata, un passo in avanti raggiunto grazie all’ampia mobilitazione da parte di lavoratrici e lavoratori messa in campo nei mesi scorsi e all’esito dell’incontro tenuto questa mattina, a Roma, presso il Ministero della Salute, tra il Ministro Roberto Speranza, la Conferenza delle Regioni, le delegazioni di Aris e Aiop e le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl.

Le OO.SS. preso atto della volontà delle parti datoriali di riprendere le trattative, con un incontro il prossimo 19 settembre che avrà al centro il tema della valutazione delle disponibilità economiche utili alla sottoscrizione del CCNL e la definizione del calendario di successivi incontri e in ragione di tale dichiarata volontà hanno deciso quindi di sospendere lo sciopero nazionale del prossimo 20 settembre, confermando però lo stato di agitazione ma annullando le iniziative previste per la giornata del 20.

Il rinnovo del contratto per i lavoratori della Sanità privata  lo si attende da 13 anni. I sindacati hanno deciso di sospendere lo sciopero programmato per il 20 settembre. E' il risultato dell'incontro di oggi al ministero della Salute tra Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, il ministro Roberto Speranza, la Conferenza delle Regioni, le delegazioni di Aris e Aiop. "Dopo gli scioperi, le mobilitazioni nazionali dei mesi scorsi e l'importante e positivo interessamento del ministro Speranza, abbiamo preso atto della volontà delle parti datoriali di riprendere le trattative, con un incontro che si terrà domani che avrà al centro il tema della valutazione delle disponibilità economiche utili alla sottoscrizione del contratto nazionale e la definizione del calendario di successivi incontri", evidenzia un nota dei sindacati. "In ragione della dichiarata volontà e della calendarizzazione dei prossimi incontri, abbiamo deciso di sospendere lo sciopero nazionale - sottolineano - rimane invece confermato lo stato di agitazione e le mobilitazioni già concordate sui territori al fine di sostenere tavolo e vertenza nazionale".

ustcislpavialodi©2019