TERZO PRESIDIO UNITARIO DAVANTI A PALAZZO LOMBARDIA: LA SANITA' LOMBARDA

NELLA MATTINA TEZO ED ULTIMO PRESIDIO UNITARIO PRESSO IL PALAZZO DELLA REGIONE LOMBARDIA A MILANO

PRESIDI UNITARI PALAZZO LOMBARDIA: la sanità lombarda e il covid19.

PRESIDIO UNITARIO PRESSO IL PALAZZO LOMBARDIA PER SOTTOLINEARE I PROBLEMI DELLA SANITA' LOMBARDIA E CORONAVIRUS

IL PRESIDENTE CONTE CON LE MINISTRE BONETTI E CATALFO: APPROVATO IL FAMILY ACT

Il Consiglio dei Ministri approva il "Family Act"-Misure per il sostegno e la valorizzazione della famiglia (disegno di legge)

CISL PAVIA LODI: APERTE TUTTE LE NOSTRE SEDI

Servizi CAF ed INAS operativi: accesso solo con appuntamento e mascherina. Distanziamento assicurato e protezioni individuali assicurate

REDDITO DI EMERGENZA lL REM

Inas Cisl offre un servizio certo e veloce: vieni a trovarci per l'ISEE passa prima al CAF Cisl

IL PRESIDENTE MATTARELLA A CODOGNO RICORDA TUTTE LE VITTIME DEL COVID

Mattarella: "Questo è il giorno dell'impegno"- Grazie a tutti i Sindaci, grazie agli abitanti di questi Comuni. Grazie agli operatori sanitari alla Protezione Civile. L'Italia è con voi!

2 GIUGNO 2020 FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA: MATTARELLA IN VISITA A CODOGNO

UFFICI CISL PAVIA LODI 2 GIUGNO CHIUSI: Si festeggerà per la primo volta in una modalità tutta differente la Festa della Repubblica

GOVERNO FASE 2 CORONA VIRUS

4 maggio 2020 iniziala seconda fase di convivenza con il Virus "ancora attivo"

FESTA DEI LAVORATORI E DEL LAVORO 2020

#SICUREZZA PRIMA DI TUTTO NELL'APRIRE LE AZIENDE. RISPETTO PER I LAVORATORI E PER IL LAVORO!

MARTEDI 10 DICEMBRE PIAZZA SANTI APOSTOLI ROMA

Prima giornata di manifestazione unitaria a Roma in Piazza Santi Apostoli. Interventi di Landini, Furlan e Barbagallo. La Cisl Pavia-Lodi in piazza.

UST CISL PAVIA LODI A ROMA

Più di 120 lavoratori e pensionati sono arrivati a Roma da Pavia e Lodi. (Foto Lops)

Annamaria Furlan alla Cisl di Pavia Lodi

Nella foto: Giovanni D'Antuono, Elena Maga, Ugo Duci ed Annamaria Furlan - Incontro con il consiglio generale Ust CIsl Pavia-Lodi

OGGI SCIOPERO DEI DIPENDENTI AUCHAN: la catena è stata acquisita da gruppo Conad, presìdi in tutti i territori. La Fisascat Pavia Lodi a San Rocco al Porto.

3105 IN ESUBERO SECONDO IL GRUPPO CONAD. LA FISASCAT CISL PAVIA-LODI A PIACENZA A SAN ROCCO AL PORTO INSIEME AI LAVORATORI ED ADDETTI AUCHAN.

Il Sindaco di San Rocco al Porto è presente al centro Auchan per manifestare la propria vicinanza ai lavoratori del Centro commerciale anch'esso interessato ed in agitazione per le notizie non troppo rassicuranti da Conad.

Sciopero supermercati Conad-Auchan, ci sono 11mila lavoratori che brancolano nel buio
Per capire meglio la situazione e conoscere nei minimi dettagli lo stato della vertenza, abbiamo chiesto come stanno le cose a Vincenzo Dell'Orefice, segretario nazionale della Fisascat Cisl, che si sta occupando in prima persona del caso: ''L'operazione ha coinvolto tutto il gruppo Auchan Italia, formato da tre società: Auchan Spa, Sma Spa e Sgd Spa. I numeri complessivi parlano di 259 punti vendita con format minori e 46 ipermercati, un totale di 306 negozi per circa 18mila impiegati''.

Nei mesi scorsi le società Auchan Spa, Sma Spa e Sgd Spa hanno avviato la procedura di trasferimento dei primi 109 negozi della loro rete che, nel periodo tra ottobre 2019 e marzo 2020, dovranno passare sotto il controllo delle varie società costituite da piccoli imprenditori, che fanno parte del sistema Conad. Perché si è interrotto il confronto? Perché non ci sono state date della garanzie rispetto alle modalità organizzative“.

A preoccupare i sindacati è ovviamente il destino di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie, motivo per cui in occasione dell'incontro al Mise i rappresentanti sindacali chiederanno delle risposte concrete: ''Noi vogliamo che si facciano carico del recupero occupazionale, se per i 5.700 lavoratori dei primi 109 negozi abbiamo ricevuto delle garanzie, per gli altri 163 negozi (e oltre 11mila dipendenti) brancoliamo nel buio più assoluto – spiega a Today Vincenzo Dell'Orefice – Tra l'altro, c'è una premessa da fare: quando le parti imprenditoriali interessate dalla cessione delle quote di controllo di Auchan raggiunsero l'intesa, nel prospettarci le condizioni dell'accordo ci dissero che l'operazione sarebbe stata perfezionata dal 1° ottobre del 2019, ma a distanza di poco più di un mese dall'accordo, Conad manifestò la sua preoccupazione per l'andamento involutivo della situazione, tanto da chiedere un'accelerazione nel timing, prendendo di fatto il controllo dal primo agosto, con due mesi di anticipo''. ''Eppure – conclude – Conad non ci ha mai declinato nello specifico il suo piano industriale che ponga garanzie per tutti i lavoratori coinvolti. Il nostro più grande timore è che tutta questa operazione si trasformi in un massiccio piano di evacuazione''.

In attesa che dal tavolo del Mise arrivino novità sul caso, il segretario nazionale Fisascat Cisl, Vincenzo Dell'Orefice, pensa ai lavoratori: ''Nei dipendenti dei 163 negozi ancora nel limbo c'è un profilo di rischio e resta da chiarire come l'azienda vuole provvedere. Tra i lavoratori ovviamente c'è disagio e preoccupazione, anche perché si aspetta un pronunciamento dell'Antitrust, che potrebbe anche annullare il passaggio di alcuni punti vendita se dovesse ritenere delle parti della rete non sovrapponibili con il sistema Conad''.

''Nel caso in cui non arrivassero le risposte che ci aspettiamo -  conclude il sindacalista – la reazione sarebbe dettata dall'esasperazione. Mi auguro che vengano da noi con un piano dettagliato e rispettoso del futuro, con la volontà di aprire un confronto sulla salvaguardia occupazionale e che ci diano il tempo di capire se ci sono altri soggetti interessati''. Una soluzione in cui confidano più di 11mila lavoratori. (da Today.it)

ustcislpavialodi©2019