INACCETTABILI: CANCELLAZIONE OPZIONE DONNA ED INTRODUZIONE QUOTE 102 E 104

Per la Cisl si tratta di ipotesi inaccettabili nel merito e nel metodo.

MAI PIU' FASCISMI !

ROMA OGGI SABATO 16 OTTOBRE IN PIAZZA SAN GIOVANNI ANCHE LA CISL PAVIA-LODI ERA PRESENTE!

GREEN PASS E' LEGGE DA OGGI SI APPLICA

DL GREEN PASS: COME FUNZIONERA' NEI LUOGHI DI LAVORO

SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO

SBARRA: POSITIVO L'INCONTRO TRA ORGANIZZAZIONI SINDACALI E GOVERNI DRAGHI

NO VAX: NON CI FACCIAMO INTIMIDIRE. SABATO 16 MANIFESTAZIONE A ROMA

LE SEDI CISL SOTTO ATTACCO DA GIORNI: EPISODI NEL MANTOVANO E NEL BRESCIANO. IERI A ROMA ASSALTATA LA SEDE NAZIONALE DELLA CGIL

CARREFOUR: PRESENTATO PIANO RILANCIO ESUBERI E CESSIONE DI 106 NEGOZI

La preoccupazione è per i 900 esuberi dichiarati che in realtà secondo Fisascat potrebbero diventare almeno il doppio con la cessione dei punti vendita.

FISASCAT CISL PAVIA-LODI: RIUNITO IL CONSIGLIO GENERALE A PAVIA

Giornata di lavoro per il Consiglio Generale della Fisascat Cisl Pavia-Lodi in vista del prossimo congresso.

CONSIGLIO GENERALE FILCA CISL MACRO AREA OVEST

RIUNITI A COMO I 4 CONSIGLI GENERALI DELLA FILCA MACRO-AREA OVEST

SBARRA: NOI SIAMO PRONTI AD ACCETTARE LA SFIDA. CON LA CONCERTAZIONE IL PAESE RIPARTIRA'

La concertazione non è una parola astratta. E’ la via necessaria per gestire nella responsabilità la fase di ripartenza del Paese.

RIFORMA LEGGE 23 SANITA' IN PROVINCIA DI PAVIA

INCONTRO CONFEDERARE SUL TEMA DELLA SANITA' NEL TERRITORIO PAVESE E SUL POSSIBILE RILANCIO E RIFORMA DELLA LEGGE REGIONALE 23

SBARRA: POSITIVO L'INCONTRO CON CONFINDUSTRIA

VACCINO UNICA ARMA CHE ABBIAMO CONTRO IL COVID. REGISTRATA COMUNE CONVERGENZA

PRESIDIO UNITARIO SANITA'

LA DELEGAZIONE CISL PAVIA LODI A PALAZZO LOMBARDIA PRESIDIO SANITA'

CISL PAVIA LODI SABATO 26 GIUGNO IN PIAZZA A TORINO

MANIFESTAZIONE UNITARIA CGIL CISL UIL A TORINO IN PIAZZA CASTELLO. LA UST CISL PAVIA LODI IN PIAZZA DALLE 9:00

Non vogliono più essere trattati come lavoratori di “serie B”. la Felsa CIsl Pavia Lodi presente in regione.

Non vogliono più essere trattati come lavoratori di “serie B”.

Durante l’emergenza Covid-19 hanno combattuto in prima linea il virus all’interno di corsie, rianimazioni ed ambulatori, mettendo quotidianamente a rischio la propria salute, al pari dei loro colleghi assunti con contratto di lavoratori dipendenti, e come loro rivendicano i trattamenti integrativi e premianti legati all’emergenza sanitari. Sono i lavoratori “somministrati” dalle agenzie interinali presso le principali strutture sanitarie pubbliche lombarde, che per la prima volta oggi hanno scioperato in tutta Italia e nella nostra regione hanno manifestato a Milano sotto Palazzo Lombardia, ottenendo un primo risultato importante.

leggi tutto

 

ustcislpavialodi©2020