Non vogliono più essere trattati come lavoratori di “serie B”. la Felsa CIsl Pavia Lodi presente in regione.

Categoria: NOTIZIE dalla FELSA
Pubblicato Lunedì, 27 Luglio 2020 17:08
Visite: 63

Non vogliono più essere trattati come lavoratori di “serie B”.

Durante l’emergenza Covid-19 hanno combattuto in prima linea il virus all’interno di corsie, rianimazioni ed ambulatori, mettendo quotidianamente a rischio la propria salute, al pari dei loro colleghi assunti con contratto di lavoratori dipendenti, e come loro rivendicano i trattamenti integrativi e premianti legati all’emergenza sanitari. Sono i lavoratori “somministrati” dalle agenzie interinali presso le principali strutture sanitarie pubbliche lombarde, che per la prima volta oggi hanno scioperato in tutta Italia e nella nostra regione hanno manifestato a Milano sotto Palazzo Lombardia, ottenendo un primo risultato importante.

leggi tutto

 

ustcislpavialodi©2020