SABATO 26 GIUGNO 2021 IN PIAZZA A TORINO

MANIFESTAZIONE UNITARIA CGIL CISL UIL A TORINO: "RIPARTIAMO, INSIEME!"

RINNOVI ESENZIONI TICKET

NECESSARIO ATTIVARSI ENTRO IL 30 GIUGNO 2021 - PIU' DI 48000 I CITTADINI DELLA PROVINCIA DI PAVIA CHE DEVONO ANCORA RINNOVARE.

ASSEGNO UNICO FAMIGLIARE

L’Assegno Unico Familiare, istituito con legge delega n. 46/2021, entrerà a pieno regime a partire da gennaio 2022, dopo l’approvazione dei decreti delegati attuativi. Necessario Isee (al CAF) e domanda presso INAS Cisl

PRECARI DELLA SCUOLA IN PREFETTURA A MILANO

MANIFESTAZIONE UNITARIA OOSS DELLA SCUOLA A MILANO DAVANTI ALLA PREFETTURA

MANIFESTAZIONE CON I E PER I LAVORATORI DEL CLIR Spa

SABATO 5 GIUGNO 2 MANIFESTAZIONI A MEDE ORE 10:00 E A MORTARA ORE 12:00 DAVANTI AI RISPETTIVI COMUNI

VACCINI COVID APERTE LE PRENOTAZINI PER TUTTI I GIOVANI DAI 12 AI 29 ANNI

DA OGGI APERTE LE PRENOTAZIONI A TUTTI: aifa ok a Pfizer per i più giovani dai 12 ai 29 anni.

2 GIUGNO 2021 FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA PER I SUOI 75 ANNI

STASERA IN DIRETTA SU RAI 1 ULTIMO MESSAGGIO DI MATTARELLA AGLI ITALIANI PER LA FESTA DELLA REPUBBLICA: tra 8 mesi scadrà il suo mandato

LA SICUREZZA NON E' MAI TROPPA

FERMIAMO LA STRAGE SUI LUOGHI DI LAVORO LO SLOGAN DI CGIL CISL E UIL PER LE MANIFESTAZIONI E PRESIDI DI QUESTI GIORNI

INCIDENTE MORTALE SUL LAVORO ALLA DIGIMA DI VILLANTERIO

POCO DOPO MEZZOGIORNO 2 OPERAI SONO MORTI A SEGUITO DI ROTTURA DI UN TUBO CHE TRASPORTAVA AMMONIACA

PRESIDIO CGIL CISL UIL DI PAVIA IN PREFETTURA

SICUREZZA PIU' SICUREZZA: INCONTRO CON IL PREFETTO E CONSEGNA DEL DOCUMENTO UNITARIO: INTANTO ALTRI 2 MORTI A VILLANTERIO LA LUNGA LISTA

SICUREZZA SUL LAVORO PRESIDIO A LODI

LA CISL PAVIA-LODI PRESENTE IN PREFETTURA A LODI PER RICHIAMARE L'ATTENZIONE ALLA SICUREZZA E ALLA SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO. LA VITA PRIMA DEL DENARO. IL PREFETTO APRIRA' DA SUBITO UN TAVOLO DI LAVORO

LA SICUREZZA NON E' MAI TROPPA!

SULLA SICUREZZA NON SI SCHERZA MA QUANDO PER FAR SOLDI SI MANOMETTONO I FRENI DELLE CABINE QUESTO E' OMICIDIO 14 VITTIME

SBARRA CISL: PENSIONI LEVE DI SPERANZA

“Tornare al modello Monti-Fornero significa non essere sintonizzati sulla realtà del Paese”

NOTIZIE dalla FELSA

NUOVO SERVIZIO DI CONSULENZA

 

NUOVO PROGETTO SUL TERRITORIO DI PAVIA E DI LODI

Consulenza a:

Pavia il lunedì e venerdì mattina 9:00-12:30

Stradella il mercoledì pomeriggio 14:30-17:30 Mauro Braghin Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Lodi il mercoledì 9:00-12:30 e 14:30-17:30 Michele Colombo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

ustcislpavialodi©2021

Non vogliono più essere trattati come lavoratori di “serie B”. la Felsa CIsl Pavia Lodi presente in regione.

Non vogliono più essere trattati come lavoratori di “serie B”.

Durante l’emergenza Covid-19 hanno combattuto in prima linea il virus all’interno di corsie, rianimazioni ed ambulatori, mettendo quotidianamente a rischio la propria salute, al pari dei loro colleghi assunti con contratto di lavoratori dipendenti, e come loro rivendicano i trattamenti integrativi e premianti legati all’emergenza sanitari. Sono i lavoratori “somministrati” dalle agenzie interinali presso le principali strutture sanitarie pubbliche lombarde, che per la prima volta oggi hanno scioperato in tutta Italia e nella nostra regione hanno manifestato a Milano sotto Palazzo Lombardia, ottenendo un primo risultato importante.

leggi tutto

 

ustcislpavialodi©2020

 

RIDERS: NUOVE TUTELE, PIATTAFORMA INFORMATICA, ASSICURAZIONE INAIL

Con il via libera da parte della Camera, che ha approvato ieri in via definitiva il disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del Dl 101/2019 sulla tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali, sono in arrivo novità importanti per i collaboratori coordinati e continuativi e i riders (si ve anche il Sole 24 Ore del 29 ottobre scorso).


 

Nuove tutele per i riders col Decreto Legge n. 101/2019

 

Il Decreto Legge in questione prevede però numerose novità con riferimento alle tutele per alcuni specifici soggetti, ossia i cd. “riders.

Infatti, tale Decreto fissa i livelli minimi di tutela cui hanno diritto i lavoratori che lavorano attraverso piattaforme digitali, aggiungendo un intero capo al Decreto Legislativo n. 81/2015, recante proprio la “tutela del lavoro tramite piattaforme digitali”.

I prestatori occupati con rapporti di lavoro non subordinato ricevono con tale strumento specifici livelli minimi di tutela, quando sono impiegati nell’attività di consegna di beni per conto altrui in ambito urbano e con l’ausilio di velocipedi o veicoli a motore, anche attraverso l’utilizzo di piattaforme digitali.

 

  • PIATTAFORMA DIGITALE

Ma cosa si intende per piattaforma digitale? Il Decreto Legge in esame ne introduce una definizione specifica: le piattaforme digitali devono essere ritenute come programmi e procedure informatiche che, indipendentemente dal luogo di stabilimento, permettono l’organizzazione delle attività di consegna di beni, fissandone il prezzo e determinando le modalità di esecuzione della prestazione medesima.

  • COMPENSO MINIMO STABILITO PER I RIDERS

Con la novità apportata, i lavoratori definiti “riders” riceveranno una maggiore tutela derivante dal fatto che per tali soggetti il corrispettivo potrà essere determinato in base alle consegne effettuate, purché in misura non prevalenteresta demandata ai contratti collettivi la definizione di schemi retributivi incentivanti che tengano conto delle modalità di esecuzione della prestazione e dei diversi modelli organizzativi.

Il corrispettivo orario sarà riconosciuto ai riders a condizione che per ciascuna ora lavorativa il lavoratore accetti almeno una chiamata.

  • Copertura INAIL per i riders

Non è tutto: i riders ottengono in tal modo anche una copertura assicurativa obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, con un premio INAIL determinato in base al tasso di rischio corrispondente all’attività svolta. (di Antonella Madia by Commercialista telematico).

Leggi tutto

ustcislpavialodi©2019

 

 

GRUPPO ALTEA: Sindacati preoccupati per la situazione occupazionale!

Felsa Cisl, NIdiL Cgil e Uiltemp, in rappresentanza dei lavoratori somministrati, esprimono grande preoccupazione per la situazione occupazionale del gruppo Altea che comprende anche le agenzie per il lavoro Alma, Idea Lavoro, Articolo 1 e Job. "Al momento non sappiamo quali effetti potranno esserci sull'operatività delle società per i provvedimenti restrittivi disposti dall'autorità giudiziaria nei confronti del presidente e degli amministratori coinvolti - affermano i sindacati - nè possono rassicurare i comunicati emessi dalla società stessa o da altre appartenenti al gruppo". "Nei mesi passati - ricordano - avevamo indetto già diversi scioperi a seguito dei ritardi nei pagamenti degli stipendi dei lavoratori somministrati delle Agenzie del Gruppo Alma - prosegue la nota. Inoltre, ci siamo più volte rifiutati di sottoscrivere l'affitto di ramo d'azienda che la stessa società chiedeva in favore di un'agenzia per il lavoro rumena, controllata dalla stessa Alma". Le organizzazioni sindacali concludono facendo presente che metteranno in atto "tutte le iniziative possibili a tutela degli oltre 10mila lavoratori somministrati, al fine di garantire la corretta corresponsione delle retribuzioni e tutelare la continuità occupazionale. Non appena il quadro sarà più chiaro, saranno convocate le assemblee dei lavoratori per condividere gli aggiornamenti e le azioni da intraprendere".

( 28 marzo 2019 - da Conquiste del Lavoro)

ustcislpavialodi©2019

ASSEMBLEA UNITARIA TERRITORIALE CAMERA DEL LAVORO LODI: somministrati

 
CCNL SOMMINISTRATI

Il 21 dicembre 2018 a Roma è stata sottoscritta - da FELSA CISL, NIDIL CGIL, UILTEMP e le associazioni datoriali di settore - l'ipotesi di accordo per il CCNL dei lavoratori con contratto di somministrazione.
Dopo quasi due anni di confronto si è arrivati al risultato che in questi giorni stiamo sottoponendo nelle assemblee ai lavoratori somministrati per l'apprrovazione.
Un risultato sofferto, lo testimoniano i due anni di "ritardo", ma alla fine molto soddisfacente. In realtà, se nel frattempo il cosiddetto Decreto Dignità non fosse arrivato a scombussolare i piani di aziende e lavoratori e costriNgendo le parti sociali a riaprire alcuni capitoli del contratto per tamponare delle falle dello stesso decreto, quasi sicuramente questa ipotesi di accordo ci sarebbe stata ad inizio estate.
Sabato 16 febbraio alle ore 10.00 si terrà, presso la Camera del Lavoro di Lodi, un'assemblea territoriale unitaria per tutti i lavoratori in somministrazione del territorio, al fine di illustrare loro i contenuti dell'importante accordo.
In sintesi i punti salienti: regolamentazione delle durata dei contratti e delle proroghe diversa , più ampia e favorevole, per i lavoratori/trici rispetto al decreto Dignità; aumento del sostegno al reddito con l'introduzione di una nuova fascia di 780,00 euro e innalzamento a 1000,00 euro della fascia già presente; nuove e più incisive regole per l'effettiva parità di trattamento con i lavoratori dell'azienda utilizzatrice; presa in carico obbligatoria da parte delle agenzie dei soggetti aventi alcuni specifici requisiti; forte incentivazione alle assunzioni a tempo indeterminato in somministrazione; e molte altre novità importanti.
L'invito è quindi quello di partecipare alla iniziativa del 16 febbraio ma anche, e soprattutto, di contattare la FELSA CISL Pavia Lodi al fine di avere tute le informazioni inerenti il vostro contratto di somministrazione.

Mauro Braghin (Coordinatore FELSA CISL Pavia Lodi)

MAURO BRAGHIN

FeLSA CISL Lombardia
Mobile 3349503907
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

IPOTESI CCNL: rinnovo per i somministrati