BLINDATA LA LOMBARDIA ED ALTRE 14 PROVINCE: MOBILITA' ASSICURATA PER COMPROVATE RAGIONI LAVORATIVE O DI SALUTE

Pubblicato Domenica, 08 Marzo 2020 13:12

CONTE: «Mi assumo la responsabilità politica» delle decisioni che vengono prese in queste ore: «Ce la faremo», dice Conte a notte fonda. E lancia un appello alla «auto responsabilità»: per fermare il contagio non si può più «fare i furbi», dice invitando i ragazzi a stare in casa a leggere e tutelare così la salute dei loro nonni. La firma del decreto del presidente del Consiglio, frutto dell'accorpamento di due dpcm inizialmente previsti, arriva dopo una lunga giornata di contatti con le Regioni e dopo una fuga di notizie («irresponsabile» e «rischiosa per la sicurezza», dice Conte) che porta al diffondersi della bozza non ancora ultimata.

Sono interessate alle norme introdotte dal PCM198:

l'intera Regione Lombardia e le province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro/Urbino, , Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Sucio_ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia.

iL dpcm art.1

INOLTRE:

LE DISPOSIZIONI DEL DECRETO SONO EFFETTIVE DAL GIORNO 8 MARZO E SONO EFFICACI SALVE DIVERSE PREVISIONI FINO AL 3 APRILE 2020.

LEGGI IL DPCM 8MARZO2020

ustcislpavialodi©2020