LEGGE DI BILANCIO: ipotesi di ristrutturazione dei 42 miliardi di debito accumulati dagli Enti Locali.

Pubblicato Sabato, 02 Novembre 2019 09:05

Nella bozza del disegno di legge di bilancio entra anche la ristrutturazione dei 42 miliardi di debito degli enti locali. La prospettiva è quella di un salva-Roma generalizzato, con il passaggio allo Stato della titolarità dei mutui accesi negli anni scorsi dai sindaci e dai presidenti di provincia. Il tutto, però, «senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica». Come è possibile?

Il problema che c’è, praticamente ignorato negli ultimi giorni nonostante la fulminea passione generalizzata per la finanza locale, è invece il peso del debito sui bilanci di molti piccoli Comuni. La questione vale poco in valore assoluto, ed evidentemente anche in termini politici. Ma strozza i conti di quasi duemila enti locali sotto i 5mila abitanti: un Comune ogni quattro, insomma, è schiacciato dal proprio debito.

Ci sono piccoli comuni che sono letteralmente "schiacciati dai tassi d'interesse" (Il sole 24 ore)

Vedi un interessante articolo da "Il sole 24 ore"

ustcislpavialodi©2019