NESSUN PASSO INDIETRO RISPETTO ALLA PIATTAFORMA UNITARIA: così ieri Gigi SBARRA all'Asse del Po.

Pubblicato Sabato, 05 Ottobre 2019 08:31

SBARRA: «Nessun passo indietro rispetto alla piattaforma unitaria che abbiamo già presentato al primo governo Conte e che ripresenteremo così come è stata scritta!» Così ad Assago il prossimo 9 ottobre all'Assemblea dei Delegati CGIL, CISL UIL faremo sentire la nostra voce al Governo nella Regione più produttiva d'Italia.

Così ieri Gigi Sbarra Segr. aggiunto all'Asse del Po, in occasione dell'elezione di Dino Perboni Segretario generale Ust Cisl Asse del Po che subentra a Giuseppe Demaria e della sua segreteria con la presenza Ugo Duci e di numerosi Segretari Generali delle UUSSTT lombarde.

Sbarra nel suo intervento ha sottolineato che si lavorerà perchè da subito gli investimenti vengano sbloccati: circa 60 miliardi sono fermi e non vengono spesi, non è necessario cercarli ci sono! Questo produrrebbe nuovi posti di lavoro ed infrastrutture anche nel Sud. Il Sud che va riconnesso con il resto dell'Italia.

Serve pace fiscale vera: che tutti paghino le tasse e si elimini elusione ed evasione fiscale.

Servono misure atte ad incrementare gli stipendi delle lavoratrici e dei lavoratori e gli assegni delle pensionate e pensionati.

Serve un piano di formazione e assunzioni in settori strategici come la Sanità e la Scuola.

Servono più controlli e risorse per la sicurezza sul lavoro vera emergenza nazionale , serve un decreto urgente perchè ancora oggi si è morti sul posto di lavoro. (2 poliziotti e 1 operaio edile).

ustcislpavialodi©2019