PRESIDIO SICUREZZA: MILANO REGIONE LOMBARDIA - L'ASSESSORE GALLERA INTERVIENTE:"SIAMO AL VOSTRO FIANCO!"

Pubblicato Lunedì, 30 Settembre 2019 14:04

+61% morti sul lavoro in Lombardia. Cgil, Cisl e Uil: sicurezza priorità, per tutti

Oggi il presidio a Palazzo Lombardia per sollecitare più controlli e formazione

MORTI BIANCHE AD OGGI 58

E' da poco terminato il Presidio presso Regione Lombardia voluto dalle OO.SS. lombarde Cgil Cisl Uil per porre attenzione al sempre più pesante bilancio delle "morti bianche". 

Troppi i giovani  hanno perso la vita per andare al lavoro. La denuncia "pochi i controlli  poco formazione e ritmi sempre più alti"

Ultimi casi anche nella nostra provincia: 4 lavoratori agricoli, qualche giorno fa un operaio al porto di Trieste, prima ancora un incidente a Caorso.

Tanti i Delegati, RLS presenti di tutte le sigle e settori: dai Metalmeccanici, agli Agricoltori, ai Chimici, agli Edili fino ai lavoratori del Trasporto pubblico che hanno denunciato i continui incidenti nelle stazioni della metro o sulle linee ferroviarie gestite da Trenitalia o FFSS, con i capitreno che avrebbero bisogno della scorta.

Altra denuncia arrivata dai lavoratori ospedalieri: infermieri e medici  aggrediti in Pronto Soccorso mentre cercano di soccorrere i degenti e fanno il loro lavoro.

Al presidio è intervenuto anche l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, assicurando che per Regione Lombardia il tema della sicurezza sul lavoro è “una priorità assoluta”. “La Regione non si sottrae dalle sue responsabilità – ha detto – sono qui per dirvi che noi siamo al vostro fianco, che vogliamo sforzarci al massimo per dare un segnale forte”.

VIDEO CISL PAVIA LODI

VEDI CISL LOMBARDIA

 ustcislpavialodi2019