39 ESUBERI alla MORESCHI di VIGEVANO - Comunicato stampa unitario

COMUNICATO STAMPA

 Filctem Cgil   Femca Cisl   Uiltec Uil

Il Calzaturificio Moreschi ha deciso di avviare una procedura di licenziamento per 39 lavoratori. Le motivazioni di tale decisione sono state illustrate durante l’incontro svoltosi il giorno 8 ottobre scorso tra Direzione aziendale, Rsu di Sito e le Organizzazioni sindacali territoriali di Filctem Cgil Femca Cisl e Uiltec Uil, nel quale l’azienda ha dichiarato di aver intrapreso un percorso di risanamento del debito con le banche, attraverso un piano triennale. La società si sarebbe impegnata a ridurre gli alti costi di gestione, rivedere un modello aziendale non più confacente alle esigenze di mercato, rinnovando inoltre il portafoglio dei prodotti, il processo produttivo e la parte commerciale. La decisione di dimezzare l’attività del reparto orlatura e scarnitura per ridurre i costi di gestione in tempi brevi, è stata presa in quanto l’azienda ha dichiarato di aver ridotto ulteriormente in questi ultimi mesi il proprio fatturato, con il rischio di far saltare il piano concordato con i propri creditori.

I lavoratori riuniti in assemblea, unitamente alla Rsu, con la presenza di Michele Fucci della Filctem Cgil e di Maurizio Ferrari della Femca Cisl, hanno manifestato la forte preoccupazione che la procedura di licenziamento attivata dalla Direzione aziendale, avrebbe la conseguenza di lasciare per strada in tempi brevi parecchie persone senza nessuna prospettiva di occupazione. Una situazione che inasprirebbe inevitabilmente il rapporto tra azienda e lavoratori, rischiando di compromettere il confronto necessario ad affrontare il periodo di trasformazione. Si è proposto in alternativa un piano concordato che preveda l’attivazione di una Cassa Integrazione Straordinaria, a supporto dell’azienda in tempi rapidi, un processo di riorganizzazione e riqualificazione del personale attraverso la formazione e rotazione, non escludendo percorsi di uscita in accompagnamento alla pensione per i volontari che ne avrebbero la possibilità.

Il prossimo incontro fra le parti è stato fissato per il giorno 22 ottobre.

femcacislpavialodi2018