ANDREMO AVANTI!

La mobilitazione porta i suoi frutti...

APPALTI PULIZIA SCUOLE: DOMANI SCIOPERO DEGLI ADDETTI

In agitazione gli addetti alle pulizie degli istituti scolastici con contratto di appalto! In tanti rischiano di stare a casa...

FURLAN: serve un confronto serio!

Video conferenza stampa unitaria

ESECUTIVO CISL LOMBARDIA: Prof. BLANGIARDO (Istat) nel 2050 1.800.000 anziani in Lombardia

"Un nuovo mutualismo contrattato, solidale e intergenerazionale per la Long Term Care"

Basta sorrisi col governo!

«Non è cosi che si fa la concertazione». Intervista ad Annamaria Furlan de la Stampa

MARTEDI 10 DICEMBRE PIAZZA SANTI APOSTOLI ROMA

Prima giornata di manifestazione unitaria a Roma in Piazza Santi Apostoli. Interventi di Landini, Furlan e Barbagallo. La Cisl Pavia-Lodi in piazza.

NOTA TRIMESTRALE MINISTERRO del LAVORO, INPS, ANPAL, INAIL

Stabile l'occupazione in crescita le malattie sul lavoro denunciate.

SPORTELLO LEGALE A TUTTO TONDO

Attivato Sportello Legale sede Cisl di Pavia tutti i giovedì pomeriggi 15-18

LA PROTESTA DELLA SLP CISL I POSTALI PORTA AI PRIMI RISULTATI

Arrivano i primi risultati a seguito della protesta dei postali cisl davanti alla sede dell'INPS. Grazie all'intervento celere del nuovo direttore Dott.Cucaro.

CAMPAGNA FNP CISL PAVIALODI

La Federazione Nazionale Pensionati Cisl Pavia-Lodi raccoglie le firme sul territorio pavese.

FIRMATO IL PROTOCOLLO D'INTESA IN MATERIA DI APPALTI, LEGALITA' E SVILUPPO

3 Ottobre - Comune di Broni Cgil, Cisl e Uil ed OO.SS. di categoria hanno firmato in Prefettura con Flexilog srl e Winlog srl il protocollo d'intesa in materia di appalti legalità e sviluppo.

SCIOPERO UNITARIO TRASPORTI

Manifestazione unitaria a Milano: la FIT CISL c'è!

4 LUGLIO: SCIOPERO ALLA RAFFINERIA DI SANNAZZARO D.B.

Presidio alla Raffineria di Sannazzaro a sostegno della trattativa del CCNL Energia Petrolio

PROTESTE DEI LAVORATORI IGIENE AMBIENTE

Casalpusterlengo: i lavoratori dell'Igiene ambiente protestano davanti al Comune. Nuovo appalto al ribasso!

8 MARZO CONVEGNO SULLA SICUREZZA

CISL Pavia-Lodi e Prefettura di Pavia- Convegno sulla Sicurezza in particolare per le donne

UST CISL PAVIA LODI A ROMA

Più di 120 lavoratori e pensionati sono arrivati a Roma da Pavia e Lodi. (Foto Lops)

Annamaria Furlan alla Cisl di Pavia Lodi

Nella foto: Giovanni D'Antuono, Elena Maga, Ugo Duci ed Annamaria Furlan - Incontro con il consiglio generale Ust CIsl Pavia-Lodi

NOTIZIE dalla FEMCA

CONVEGNO RISCHIO CHIMICO: Salute e Sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose.

Presso il Centro Congresso Fondazione Maugeri di Pavia, si è svolto nella mattinata odierna un convegno organizzato dalla INAIL, ATS Pavia, Agenzia europea per la Sicurezza e la Salute sul lavoro, Ispettorato del Lavoro ed ordine degli Ingegneri della provincia di Pavia. 

Tema del Convegno "SALUTE E SICUREZZA NEGI AMBIENTI DI LAVORO IN PRESENZA DI SOSTANZE PERICOLOSE.

Ha partecipato della tavola rotonda il Segretario generale della FEMCA CISL Pavia-Lodi Maurizio Ferrari in rappresentanza della parte sindacale.

Il suo intervento ha toccato il rischio dovuto al contatto diretto di sostanze più o meno tossiche durante la vita lavorativa. Riportiamo di seguito alcuni passaggi dell'intervento

"Parliamo di persone che vivono a costantemente a contatto con sostanze chimiche pericolose per tutta la propria vita lavorativa anche per 40 anni!

Se è vero che noi siamo quello che mangiamo è  vero anche che siamo anche il prodotto che lavoriamo!

Tra i rischi legati alla buona gestione delle sostanze chimiche vi sono:

la conoscenza, attraverso piani formativi e costanti

la quotidianità e cioè i processi produttivi personalizzati,

la rincorsa al cliente

la sicurezza visto come un costo e non una necessità.

Un altro problema è il coinvolgimento dei lavoratori attraverso le proprie rappresentanze infatti vi è una carenza di un vero confronto tra RSU RLS ed Azienda. Non è sufficiente l'informazione data sulla pericolosità dei prodotti ed il corretto utilizzo di essi. Infine tra gli accordi aziendali le tematiche  legate agli infortuni sono trattate esclusivamente ai fini punitivi nei confronti del lavoratore e mai propositivi."

Nel pomeriggio si prosegue con l'aggiornamento professionale con la valutazione del rischio chimico e cancerogeno.

Buona la partecipazione degli addetti ai lavori: RSPP, RLS, Ingegneri e personale sanitario.

ustcislpavialodi©2019

 

 

 

 

NUOVO CCNL Energia e petrolio: firmato il rinnovo del contratto per i dipendenti ENI, SNAM Gas, ESSO ed altri gruppi

FIRMATO CONTRATTO ENERGIA PETROLIO: 9 mesi di trattative.

“Con questo contratto abbiamo voluto difendere il nostro modello contrattuale - commentano soddisfatti Marco Falcinelli, Nora Garofalo, Paolo Pirani, rispettivamente segretari generali di Filctem, Femca, Uiltec - tale da mettere a riparo e salvaguardare il reddito dei lavoratori. Finalmente - proseguono i sindacalisti - abbiamo rinnovato un contratto che favorisce i giovani lavoratori sul piano normativo e previdenziale”. Per far fronte ai cambiamenti economici, produttivi e tecnologici del settore è stato rafforzato il sistema delle relazioni industriali nei due livelli contrattuali e sono stati ampliati i compiti dell’osservatorio nazionale in merito soprattutto a formazione e partecipazione.

Firmato il rinnovo del contratto per gli oltre 40 mila lavoratori del settore energia e petrolio. Si tratta dei dipendenti di imprese molto grandi tra cui il Gruppo Eni, Snam Rete Gas, Saipem, Esso, Lukoil, Saras ed altre.

leggi tutto

ustcislpavialodi©2019

 

 

ALTRA ESPLOSIONE ALLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO : sfiato più intenso dal gassificatore - cede impalcatura!

SANNAZZARO D.B. ORE 6.20: UNO SFIATO PIU' FORTE NELL'IMPIANTO DI GASSIFICAZIONE CEDIMENTO STRUTTURALE.

ALLA RAFFINERIA ENI UN ALTRO INCIDENTE, PER FORTUNA NON MORTALE, UNA ESPLOSIONE E FUMO NERO SI E' ALZATO ED E' STATO VISIBILE NELLA ZONA. 

Uno sfiato più forte del solito dell'impianto di gassificazione ha provocato il crollo di una impalcatura. Nessun allarme è scattato e nessuna persona è stata coinvolta. Gli operai non avevano ancora iniziato il turno. L'impianto sta funzionando regolarmente. In corso una verifica tecnica per analizzare l'anomalia. Si parla di un cedimento strutturale di una parte delle tubazioni del settore di gassificazione.

ALTRI INCIDENTI SI ERANO STATI REGISTRATI A LUGLIO E DICEMBRE DEL 2016.

ustcislpavialodi©2019

 

PROCLAMATO LO SCIOPERO Filctem-Cgil Femca-Cisl Uiltec-Uil

PROCLAMATO LO SCIOPERO GENERALE

4 luglio 2019

 

 

Le Organizzazioni nazionali di Filctem-Femca-Uiltec,  su  mandato  della  Delegazione trattante per il rinnovo del C.C.N.L. Energia-Petrolio, dopo averesperito  le  procedure  previste per legge, proclama per il 4 luglio 2019 lo sciopero generale di 8 ore di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori del settore.

Ciò si rende indispensabile per respingere le pretese ingiustificate delle Controparti datoriali tese a confutare il modello contrattuale e le condizioni previste in materia, dall’accordo interconfederale CGIL-CISL-UIL e Confindustria del 9 marzo 2018.

 

Leggi tutto: PROCLAMATO LO SCIOPERO Filctem-Cgil Femca-Cisl Uiltec-Uil

RAFFINERIA Eni SANNAZZARO:1 minuto di silenzio per il collega di Ancona.

ASSEMBLEA UNITARIA RAFFINERIA SANNAZZARO d.B.: ancora vittime sul lavoro!

I lavoratori in assemblea unitaria ricordano il collega morto al largo di Ancona con 1 minuto si silenzio.

  
Iniziata l'assemblea con la presentazione del segretario della RSU eni Sannazzaro e con un minuto di silenzio per la morte del collega a largo delle coste di Ancona. Dopo un saluto a tutti i presenti apre il dibattito passando la parola a Emilio Michele Segr. Gen Filctem Nazionale. E. Michele nel suo intervento dedica qualche minuto alla sicurezza sul lavoro e che gli incidenti stanno aumentando in Italia e che la Filcem/Femca/Uiltec Nazionale hanno chiesto un incontro sul tema e che nei prossimi giorni incontreranno Eni per capire le dinamiche senza dare colpe fin quando non c’è chiarezza dalla magistratura. 
Michele si sofferma anche sul rinnovo CCNL Energia e Petrolio passando sui temi delle Classificazioni Crea e aumenti salariali in linea con quanto fatto nel passato tra inflazione e settore. Si augura e si auspica che tutte le richieste fatte su crea/classificazione siamo tolti dal tavolo per cercare di fare un contratto veloce per rispondere alle necessità dei laboratori.
L'intervento di Maurizio Ferrari Segr. Generale Femca Pavia/Lodi mette in evidenza l’unitarietà sindacale territoriale e non solo inoltre il rapporto tra paese e imprenditori locali uscendo dalle dinamiche territoriali guardando più avanti per crescere come provincia. L’ultimo passaggio riguarda le risposte contrattuali per i lavoratori della raffineria quadri/turnisti e non solo un contratto che includa anche tutto il perimetro delle aziende appaltatrici del perimetro della raffineria.
La chiusura dell’assemblea è affidata a Maurizio Landini segretario generale del CGIL Nazionale il quale parte dalla piattaforma unitaria CGIL CISL UIL illustrando la posizione unitaria senza vedere il colore del governo ma stando sulle questione, basti pensare agli investimenti che si fanno in questo paese pochi, bisogna fare investimenti per rilanciare il paese.
ustcislpavialodi©2019
 
 
 

39 ESUBERI alla MORESCHI di VIGEVANO - Comunicato stampa unitario

COMUNICATO STAMPA

 Filctem Cgil   Femca Cisl   Uiltec Uil

Il Calzaturificio Moreschi ha deciso di avviare una procedura di licenziamento per 39 lavoratori. Le motivazioni di tale decisione sono state illustrate durante l’incontro svoltosi il giorno 8 ottobre scorso tra Direzione aziendale, Rsu di Sito e le Organizzazioni sindacali territoriali di Filctem Cgil Femca Cisl e Uiltec Uil, nel quale l’azienda ha dichiarato di aver intrapreso un percorso di risanamento del debito con le banche, attraverso un piano triennale. La società si sarebbe impegnata a ridurre gli alti costi di gestione, rivedere un modello aziendale non più confacente alle esigenze di mercato, rinnovando inoltre il portafoglio dei prodotti, il processo produttivo e la parte commerciale. La decisione di dimezzare l’attività del reparto orlatura e scarnitura per ridurre i costi di gestione in tempi brevi, è stata presa in quanto l’azienda ha dichiarato di aver ridotto ulteriormente in questi ultimi mesi il proprio fatturato, con il rischio di far saltare il piano concordato con i propri creditori.

I lavoratori riuniti in assemblea, unitamente alla Rsu, con la presenza di Michele Fucci della Filctem Cgil e di Maurizio Ferrari della Femca Cisl, hanno manifestato la forte preoccupazione che la procedura di licenziamento attivata dalla Direzione aziendale, avrebbe la conseguenza di lasciare per strada in tempi brevi parecchie persone senza nessuna prospettiva di occupazione. Una situazione che inasprirebbe inevitabilmente il rapporto tra azienda e lavoratori, rischiando di compromettere il confronto necessario ad affrontare il periodo di trasformazione. Si è proposto in alternativa un piano concordato che preveda l’attivazione di una Cassa Integrazione Straordinaria, a supporto dell’azienda in tempi rapidi, un processo di riorganizzazione e riqualificazione del personale attraverso la formazione e rotazione, non escludendo percorsi di uscita in accompagnamento alla pensione per i volontari che ne avrebbero la possibilità.

Il prossimo incontro fra le parti è stato fissato per il giorno 22 ottobre.

femcacislpavialodi2018